Associazione Professionisti Edilizia e Territorio

Photogallery
News
E-Book
Area riservata
    Home        Chi siamo        Corsi        Iniziative        Aree tematiche        Utilità        Contatti 
 
 
 Chi siamo
Chi siamo >> Statuto

Statuto dell' associazione

S T A T U T O

Art. 1
. – Costituzione dell’Associazione
E’ costituita una associazione apolitica e senza fini di lucro denominata “Associazione Professionisti Edilizia e Territorio 2000” in forma abbreviata “A.P. 2000”.
L’Associazione ha sede in Seregno.

Art. 2.Oggetto e Scopi dell’Associazione
Scopo dell’Associazione è la promozione di iniziative volte alla formazione ed allo sviluppo di una comune coscienza professionale interdisciplinare tra gli iscritti, aderendo ad iniziative promosse da altre organizzazioni con finalità simili allo scopo dell’Associazione.
In particolare, al fine di approfondire lo studio e la ricerca delle problematiche edilizie, urbanistiche ed ambientali dal punto di vista tecnico, economico, giuridico, sociologico, paesistico ed artistico, sarà compito precipuo degli associati:
 intrattenere rapporti con Enti e Pubbliche Amministrazioni;
 promuovere convegni e seminari;
 elaborare o partecipare ad iniziative editoriali e divulgative;
 organizzare manifestazioni di carattere tecnico-culturale;
 compiere e/o promuovere ogni ulteriore attività finalizzata al conseguimento di un qualificato esercizio delle attività professionali dei soci aderenti.

Art. 3. – Caratteristiche degli Associati
Soci possono essere tutti gli Architetti, Ingegneri, Geometri, Periti Industriali e comunque tutte le figure tecnico-professionali operanti nel campo dell’Edilizia e del Governo del Territorio.
Al fine di promulgare ed estendere le finalità dell’Associazione possono aderire, in qualità di soci, anche gli studenti dell’ultimo anno delle relative scuole.
I soci saranno suddivisi in:
- Fondatori coloro i quali sono intervenuti all’atto costitutivo dell’Associazione;
- Effettivi tutti coloro che risultano in regola con il pagamento delle quote sociali potendo così usufruire dei servizi, delle attrezzature, della strumentazione tecnica e del materiale professionale ed informativo a disposizione dell’Associazione, beneficiando altresì dei diritti ed utilità derivanti da convenzioni stipulate dall’Associazione stessa con privati, società ed enti pubblici;
- Onorari quelle persone che si siano particolarmente distinte in iniziative inerenti gli scopi dell’Associazione. Avranno gli stessi diritti dei Soci Effettivi ma non potranno ambire alle cariche interne e non saranno tenuti al pagamento di alcun contributo.
Ogni socio è obbligato a versare la quota sociale di iscrizione così come determinata annualmente dal Consiglio.

Art. 4. – Ammissione e dismissione dei Soci
La richiesta di ammissione di ogni nuovo socio dovrà essere presentata al Consiglio con l’indicazione dei dati personali del richiedente.
Il Consiglio delibererà in merito a maggioranza semplice.
Le dismissioni dei soci dovranno essere presentate al Consiglio.
Il Consiglio ha facoltà di escludere il socio che:
 non osservi le disposizioni dello statuto sociale;
 non osservi le deliberazioni legalmente assunte dall’Assemblea o dal Consiglio;
 abbia posto in essere azioni e/o comportamenti che possano causare danni morali e/o materiali all’Associazione;
 riporti condanne penali.
L’esclusione di un socio è da ritenersi automatica nel caso:
 sia in mora con i versamenti dovuti all’Associazione per un periodo superiore ai due anni;
 sia dichiarato interdetto o inabilitato alla professione.
Il Socio dimissionario od escluso perde ogni diritto sul patrimonio sociale.

Art. 5. – Organi ed Amministrazione
Gli organi dell’Associazione sono l’Assemblea dei Soci ed il Consiglio.
Le cariche sociali sono gratuite.
L’Assemblea può essere ordinaria e straordinaria.
L’Assemblea Ordinaria, convocata una volta all’anno, esamina e delibera sul rapporto annuale del Consiglio, approva il rendiconto dell’anno precedente ed il conto economico preventivo, provvede a rinovare le cariche sociali alla scadenza del mandato.
L’Assemblea Straordinaria delibera sulle modifiche dello Statuto e sullo scioglimento dell’Associazione.
L’Assemblea dei Soci può essere altresì convocata in ogni altro periodo dell’anno quando il consiglio lo ritenga opportuno.
La convocazione dell’Assemblea è fatta dal Presidente o, in caso di sua indisposizione, dal Segretario, anche per mezzo di PEC o mail, almeno cinque giorni prima dell’Assemblea.
La convocazione dovrà specificare gli argomenti da trattare, la data, l’ora ed il luogo ove si svolgerà l’Assemblea.
L’Assemblea potrà essere convocata in seconda seduta come da Codice Civile.
Presiede le Assemblee il Presidente dell’Associazione.
In difetto l’Assemblea eleggerà il proprio presidente di assemblea.
Ogni socio potrà conferire ad altro socio delega scritta perché lo rappresenti all’Assemblea; i soci non potranno presentare più di tre deleghe.
Avranno diritto di voto esclusivamente i soci in regola con i versamenti delle quote sociali effettuate almeno trenta giorni prima della data di convocazione dell’assemblea.
Eccettuati i casi nei quali il presente statuto richieda espressa maggioranza qualificata e comunque disponga norme particolari per deliberazioni su determinati argomenti, le assemblee sono validamente costituite:
 in prima convocazione quando siano presenti o rappresentati per delega la metà più uno dei soci iscritti;
 in seconda convocazione, qualunque sia il numero dei soci presenti, trascorsa un’ora da quella indicata nella lettera di convocazione.
Le Assemblee Ordinarie deliberano a maggioranza semplice.
Le Assemblee Straordinarie deliberano in ogni caso con la maggioranza di almeno i due terzi dei votanti.
Se il Presidente lo ritiene necessario, o quando sia fatta richiesta da almeno un quinto dei presenti, la votazione avviene in forma segreta.
Il Consiglio è l’organo esecutivo dell’Associazione ed ha poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione.
E’ composto da cinque consiglieri eletti dall’Assemblea a maggioranza semplice.
Il Consiglio elegge al suo interno, alla sua prima convocazione da effettuarsi entro trenta giorni dalla data delle elezioni, il Presidente, il Segretario ed il Tesoriere; il segretario avrà anche funzione di Vicepresidente.
Le principali cariche dell’Associazione, Presidente Segretario e Tesoriere, sono incompatibili con altri incarichi di carattere politico.
Il Consiglio dura in carica quattro anni; i suoi membri sono rieleggibili.
Il Consiglio è convocato dal Presidente di propria iniziativa o su richiesta di almeno due Consiglieri. E’ regolarmente costituito con la presenza della maggioranza dei suoi membri e delibera validamente a maggioranza semplice dei presenti; in caso di parità di voti prevarrà il voto del Presidente.
Il Consiglio propone il programma generale delle attività dell’Associazione come anche le iniziative specifiche dirette al conseguimento dello scopo associativo e ne cura l’esecuzione. Ogni socio può suggerire al Consiglio iniziative atte a promuovere lo sviluppo e l’affermazione dell’Associazione.
Il componente del Consiglio che senza giustificato motivo non partecipi a tre riunioni consecutive decadrà automaticamente dalla carica e verrà sostituito dal successivo eletto in ordine di voti.
Il Presidente rappresenta l’Associazione nei rapporti con i terzi ed in giudizio.

Art. 6. – Patrimonio ed Esercizi Sociali
Il patrimonio sociale è costituito:
 dai beni mobili ed immobili che diverranno proprietà dell’Associazione;
 da eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze di bilancio;
 da eventuali erogazioni, donazioni, lasciti.
Le entrate dell’Associazione sono costituite:
 dalle quote sociali;
 da ogni altra entrata che concorra ad incrementare l’attivo sociale.
L’esercizio sociale avrà scadenza annuale al 31 dicembre dell’anno in corso.

Art. 7. – Scioglimento dell’Associazione
Lo scioglimento è deliberato dall’Assemblea Straordinaria che delibererà circa la devoluzione del patrimonio residuo e che dovrà essere destinato ad opere benefiche o di pubblica utilità.

Art. 8. – Normativa
Le norme del Codice Civile, in quanto compatibili col presente statuto, regoleranno quanto non espressamente previsto nei precedenti articoli.

Scarica l'atto notarile con lo statuto completo

scarica lo statuto


     Associazione AP2000 - Via Bisbino, 27 Seregno (MB) - C.F. 91047940159 P.Iva 08563080962 - Privacy - Note legali
Powered by Logos Engineering - Lexun ®
18/08/2019